martedì 19 giugno 2007

Uomini soli

Quando mi capita di studiare in biblioteca mi imbatto in personaggi strani e interessanti che saziano la mia curiosità. E' il caso di alcuni signori che ritrovo spesso nella sala lettura dei quotidiani: anziani, dall'apparenza distinta, nei loro vestiti dignitosi ma modesti, puntuali, colti, attenti, dissertano di tutto a partire dal nulla, da una vignetta o da una pubblicità arrivano a parlare di Newton, di sistema numerico binario o di Goethe, lontani dagli affanni del mondo.
Sono uomini soli e sereni. Sono anche felici? Lo sono mai stati?

5 commenti:

astronik ha detto...

Sono sicuramente vittime della Società. Questa società. Gente espulsa dal sistema produttivo, pensionati giovani, cassintegrati, lavoratori in mobilità.....
Complimenti per la bella foto che hai fatto di un fenomeno che dovrebbe inquietare e far riflettere......

nikyramblers ha detto...

E' anche vero che taluni personaggi si ghettizzano nel proprio mondo per fuggire dalle prime difficoltà.

anna.russelli ha detto...

ciao, saluti...
credo che ognuno sia stato felice almeno una volta nella vita...
no?

Michele Labriola ha detto...

Ho già aggiunto il tuo blog tra i preferiti... ti terrò d'occhio!! Tu intanto continua così...

jaccaranda ha detto...

Al mondo ci sono anche uomini che scelgono di stare soli....ma che dentro hanno l'energia come se fossero cento mila.
Non a tutti la solitudine fà paura....