giovedì 28 giugno 2007

Walter Disney

Walter Veltroni sarà il segretario del nascente Partito Democratico. Con molta probabilità sarà anche il prossimo candidato premier del centrosinistra.
Bene... è una scelta naturale e sarebbe stato clamoroso il contrario.
Lo aspettavo da anni. Lo considero, insieme a D'Alema, Bertinotti e Vendola, tra i politici più preparati, coerenti e carismatici del variegato mondo delle sinistre.
Pur con tutti i buoni propositi veltroniani, però, la situazione italiana non cambierà mai fin quando nella stessa coalizione siederanno Luxuria e Mastella, fin quando Veltroni sarà ostaggio dei viscidi capicorrente da prima Repubblica e dei loro oscuri giochi di potere e fin quando, anche lui, capirà che non è eliminando o nascondendo i conflitti che si governa la società.
Insomma la sua visione buonista e disneyana può essere anche affascinante ma è sicuramente poco aderente al fango italiano.
Per quanto mi riguarda sarò contento di averlo come premier ma non voterò mai il suo Partito Democratico.

4 commenti:

sergioragone ha detto...

o avrei una soluzione per tutto ciò: legge elettorale cn doppio turno alla francese. Che ne pensi?

Red Home 77 ha detto...

A me le vie di mezzo non piacciono.
E allora o un sistema maggioritario vero all'inglese che però sarebbe una catastrofe per l'Italia o un sistema proporzionale alla tedesca con sbarramento, più adatto a garantire la rappresentatività e nello stesso tempo la stabilità.

astronik ha detto...

Walter è molto presentabile, tutti gli attuali leader di dx e sx sono ormai sputtanati mediaticamente.
Anche se una rondine non fa primavera.......
Bisogna vedere, ponendo che il sindaco di Roma si candidi a leader anche per il governo, che tipo di esercito terrà alle spalle, uno come Mastella non mi ispira certo fiducia.......

jaccaranda ha detto...

Vorrei un consiglio da voi per riuscire a considerare di sinistra tutta questa gente che stà fuori dal Partito di Rifondazione Comunista,vorrei un consiglio da voi per come fare a credere ancora in questa alleanza che dice di essere di centrosinistra ed infine vorrei un consiglio da voi dove trovare la forza di vedere Bertinotti in questa contraddittoria e ridicola alleanza.
Perdonate la mia ignoranza,io sono in mezzo al popolo,alla gente che lavora e continua ad essere sfruttata,non capisco il linguaggio della politica ma mi identifico negli atteggiamenti,io adoro,come Pasolini,la gente che abbia fatto massimo la quarta elementare che non conosce per la sua naturale umiltà la corruzzione ed il clientelismo di questa politica e che ne paga i danni sulle proprie spalle.