martedì 18 marzo 2008

Siamo tutti tibetani!

Il rosso è il colore della giustizia sociale, dell'uguaglianza, delle lotte di liberazione degli sfruttati non quello della repressione e del totalitarismo!
Il rosso, quello vero, è il colore dei monaci tibetani non quello della odiosa bandiera cinese.
Basta con queste dittature vergognose che tradiscono i valori di libertà del socialismo.
Io sto dalla parte del TIBET!

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Questo ti fa onore,dimostra un filo di obiettività che spesso metti da parte...

Anonimo ha detto...

"Rifondazione Comunista rigetta ogni concezione autoritaria e burocratica,stalinista o d'altra matrice..." dallo statuto del Partito.

I militanti di questo partito sono coerenti....sarei curioso di capire quando REDHOME mette da parte l'obbiettività!

O sarebbe interessante capire di quale obbiettività parla chi stà dall'altra parte.

jaccaranda

Anonimo ha detto...

Si lotta sempre di più contro i mulini a vento. Ma che mondo è? Che cazzo di mondo è? La Comunità Europea che si affretta e sollecita il CIO ad intervenire con forza contro quei paesi che minacciano di boicottare le olimpiadi...ecco appunto...le olimpiadi...ma come diavolo si fa ad assegnarle ad un paese dove ci sono centinaia di esecuzioni al giorno solo per quanto riguarda il dissenso politico...quello che accade in tibet è storia vecchia, una delle tante che da anni logorano la civiltà moderna e alla quale non si tenta di dare manco un falso rimedio.Ma si sa, la Cina è la nuova immensa potenza economico industriale e bisogna tenersela buona qualsiasi prezzo sia da pagare. Basta guardare gli pseudo tg nazionali che antepongono la marchetta alla morte della lubik (mamma mia, un'altra strega ci lascia, ma tranquilli che ci sono già gli adepti a portare avanti gli enormi interessi)alla strage tibetana...poveri noi...che destino che ci attende...

S.Coretti

Viler ha detto...

Dopo la faccenda Kossovo, mi pare che la voglia di indipendenza si allarghi, o mi sbaglio? Io cmq sono dalla parte del Dalai Lama..

Agenzia (ami) ha detto...

Radio Radicale e Il Riformista hanno organizzato a Roma in P.zza Campo de' Fiori una manifestazioni "bipartisan" per il Tibet . Numerosi gli interventi. Qualche distinguo sull'ipotesi di boicottaggio delle Olimpiadi.


Video notizia della (ami) http://agenziami.it/articolopage-video.php?idart=319